Come intercettare con la tua pubblicità sui social il giusto pubblico per ripartire dopo il Coronavirus - Welcomeasy
Subito a tua disposizione un periodo di prova di 30 giorni
Hai già il tuo account?
Come trovare il giusto pubblico per le tue campagne su Facebook
Condividi

In altri articoli precedenti ti abbiamo dato dei consigli e dei suggerimenti generali su come prepararti per affrontare il periodo post Coronavirus.

 

Ma oggi andremo molto più in dettaglio visto che, in questo articolo, ti daremo delle linee guida su come creare delle sponsorizzate (i post pubblicitari sui social media) sui vari tipi di pubblico da intercettare per promuovere la tua azienda.

 

Abbiamo deciso di focalizzarci sui social media – in particolare Facebook ed Instagram – visto che sono le piattaforme che:

  • ti consentono di testare vari annunci con budget anche molto ridotti (pochi euro)
  • puoi scegliere dei parametri molto precisi di targetizzazione (ossia “a chi fai vedere” la tua pubblicità)
  • sono più semplici da utilizzare rispetto ad altri media online (tipo Google)
  • non richiedono costi di gestione ad eccezione del budget pubblicitario vero e proprio

 

Prima di entrare nel vivo del discorso e vedere quali sono le categorie di persone da intercettare con i tuoi annunci, lasciaci ribadire un concetto chiave che abbiamo già trattato in altri articoli e webinar della serie “Misure Anticrisi per il settore degli affitti brevi”.

 

NOTA BENE: se non l’hai ancora fatto, ti suggeriamo caldamente di iscriverti alla mailing list che abbiamo appositamente ideato per aiutare chi lavora nel settore degli affitti brevi a ripartire non appena si potrà ricominciare a viaggiare.

È GRATIS ed è piena zeppa di informazioni utili ed immediatamente implementabili!

Ti puoi iscrivere visitando la pagina che trovi cliccando qui sotto.

Il concetto è che questo NON è il momento di nascondere la testa sotto la sabbia pregando che la situazione migliori da sola.

 

Invece, per quanto paradossale possa sembrarti, questo è il momento di continuare a comunicare con i tuoi clienti acquisiti e potenziali ed è il momento di ri-focalizzare i tuoi sforzi nel promuovere la tua attività.

 

Sia per un discorso legato ai costi (oggi la pubblicità sui social media costa mediamente molto meno rispetto a pochi mesi fa) ma soprattutto perché l’intera industria del turismo cambierà profondamente alla fine di questa crisi, come cambierà anche il ruolo dell’host, e tu devi prepararti OGGI per ciò che verrà domani.

 

Un’altra importante precisazione è legata alla tipologia di annunci da promuovere.

 

Senza entrare in merito alla tipologia di contenuti da creare (che è stata discussa ampiamente ed in dettaglio in 2 webinar – che trovi nel pacchetto delle “Misure Anticrisi per il settore degli affitti brevi”), devi ricordarti che NON puoi comunicare lo stesso messaggio a categorie diverse di clienti.

 

Sembra un’osservazione banale ma in realtà ti stupiresti di sapere che, anche se siamo nel 2020, la stragrande maggioranza delle aziende promuove in maniera totalmente indifferenziata i propri prodotti o servizi a target di pubblico che non hanno assolutamente niente in comune!

 

Pertanto deve essere imperativo per te realizzare annunci diversi per pubblici diversi (e su questo i social media ti vengono in grande aiuto)!

 

Facciamo un esempio pratico che ti chiarirà meglio come differenziare i tuoi annunci:

 

Gestisci una casa nel centro di Bologna e il tuo pubblico target è costituito sia da persone over 60, sia da giovani.

 

Ovviamente, le motivazioni che spingono una coppia di 70enni a prenotare il tuo appartamento saranno diametralmente opposte rispetto a quelle di un gruppo di 4 amici di 25 anni.

 

Pertanto tu dovrai creare un annuncio per gli over 60 che magari metta in luce il fatto che, stando nel pieno centro della città, potranno muoversi agevolmente facendo poca strada a piedi per visitare i musei o monumenti storici.

 

Questo evidenzierà un aspetto molto importante per persone che, magari, potrebbero avere delle difficoltà a muoversi per lunghi tragitti.

Come trovare il giusto pubblico per le tue campagne su Facebook

Nel caso invece dei giovani, potresti usare come leva il fatto che, essendo la casa in pieno centro, potranno agilmente muoversi da un locale all’altro della città senza dover perdere tempo negli spostamenti (tempo che invece potrebbero utilizzare per spassarsela alla grande avendo a tiro tutti i migliori locali della zona).

 

Hai visto?

 

Anche se stiamo promuovendo lo stesso “prodotto”, con le stesse identiche caratteristiche, lo abbiamo fatto in modo che abbia il maggior appeal possibile per il pubblico target selezionato.

 

Fatte queste doverose premesse, veniamo a noi analizzando il periodo in cui dovrai cercare di fa arrivare nuovi clienti.

 

 

Chi devi intercettare con la tua pubblicità e quando farlo

Poiché ancora molti paesi sono in pieno lockdown, ad oggi è impossibile prevedere quando il flusso di turismo tornerà ad essere “brillante” com’era prima della crisi.

 

Molto probabilmente, tante persone saranno ancora decisamente caute per ciò che attiene a viaggi internazionali, persino quando saranno stati revocati tutti i divieti relativi agli spostamenti.

 

Pertanto, la prima nazione da intercettare con i nostri annunci sarà l’Italia.

 

È verosimile che quest’estate i turisti che viaggeranno per il Bel Paese saranno prevalentemente italiani.

 

Per quanto riguarda invece i turisti stranieri, potresti cautelativamente proporre loro i tuoi servizi per fine 2020 o inizio 2021.

 

Veniamo ora alle categorie di pubblico da colpire con i tuoi annunci.

 

 

Gli over 60

Sebbene, fino a pochi mesi fa, era impensabile per questo gruppo di persone avere un account su Facebook o video-chiamare con Zoom o Skype parenti ed amici, oggi invece questa è diventata un’importante realtà.

 

In un mondo fatto di distanziamento sociale, le persone, anche le meno tecnologiche, hanno fatto davvero l’impensabile per rimanere in contatto con amici e parenti e questo ha portato ad un aumento su internet e sui social degli utenti over 60.

 

Coppia di viaggiatori sessantenni

 

Ciò ha reso possibile una targetizzazzione sempre più massiccia di questa fascia demografica.

 

Dove promuoversi

Il social media da utilizzare per promuovere la tua attività su questa fascia è sicuramente Facebook (difficile che gli over 60 si mettano a fare foto “artistiche” su Instagram).

 

Quando crei dei contenuti per tale gruppo, ricordati di tenere il messaggio asciutto, un tono adeguato e di mostrare sempre foto o video con persone sopra i 50 anni.

 

Se decidi di creare un video, ricordati con chi stai comunicando; un montaggio con un ritmo troppo serrato e una musica aggressiva o intensa non sono sicuramente adeguati.

 

Ricordati inoltre di inserire un testo che sia sufficientemente grande in modo da renderlo chiaramente leggibile.

 

 

Studenti

Ok, è vero; gli studenti o i giovani generalmente tendono a viaggiare spendendo molto poco…

 

Tuttavia tieni a mente che, essendo rimasti chiusi in casa in quarantena, non hanno avuto la possibilità di uscire a fare festa tutte le sere e quindi avranno risparmiato parecchio.

 

Inoltre è proprio questa la categoria di popolazione che, sopra tutte le altre, non vede l’ora di tornare a godersi la vita e di ricominciare a viaggiare.

 

Per loro il turismo esperienziale è sicuramente una variabile fondamentale quando si tratta di scegliere la destinazione; ricordati quindi di creare dei contenuti che catturino la loro attenzione basandoli su questo trend in continua ascesa.

 

Una cosa che gli studenti o i giovani amano sono gli sconti. Preparati quindi ad offrire un qualche tipo di sconto per la loro futura vacanza. In questo modo avrai la possibilità di incassare adesso del denaro che, in questo momento, ti sarà sicuramente utile.

 

Senza dimenticarti (e questo vale per tutte le categorie) di fornire la possibilità di cancellare gratuitamente la prenotazione fino a pochi giorni/settimane prima del loro arrivo.

 

Purtroppo questa sarà una condizione che verrà sempre più richiesta in futuro, quindi tanto vale fare pace con sé stessi ed accettare la situazione per quella che è (altrimenti l’unico che ci rimetterà sarai tu).

 

viaggiatori

 

Dove promuoversi

Per intercettare questo pubblico puoi utilizzare Facebook ma soprattutto Instagram. I giovani adorano potersi vantare con i loro amici di “cosa hanno fatto” e di “dove sono andati” ed Instagram è il social media perfetto per far morire di invidia i propri follower.

 

 

Famiglie con bambini

Chi ha dei bambini lo sa: in questo periodo i piccoli hanno sofferto tantissimo l’impossibilità di poter uscire e di vedere i loro amici e cari.

 

Perciò sarà molto probabile che i genitori vogliano organizzare delle attività e dei viaggi con i figli (e magari con altre coppie di amici o parenti – anche loro con bambini) così da far respirare nuovamente un’aria di spensieratezza e serenità.

 

Questo ti darà l’opportunità di promuovere la tua attività incentrandola proprio sul concetto di far trascorrere all’intera famiglia dei bei momenti lontano dall’incubo della quarantena che si saranno da poco lasciati alle spalle.

 

Dove promuoversi

Anche qui, Facebook è la piattaforma migliore da utilizzare, sebbene Instagram abbia comunque un ottimo potenziale.

L’utilizzo dei video è imperativo per questa categoria!

 

Cerca di mostrare quanto più possibile famiglie che si divertono ma poni un’enfasi particolare sui bambini; fai vedere che si divertono e che sono felici contrapponendo delle immagini di adulti che si godono del sano e meritato relax.

 

famiglia in vacanza

Persone che hanno celebrato un evento importante nel corso della quarantena

Un’infinità di persone si sono ritrovate costrette in casa a causa della quarantena proprio in momenti in cui avrebbero voluto festeggiare alla grande alcuni eventi importanti della loro vita.

 

Che si tratti di un compleanno fondamentale (tipo i 30, 40, 50 e così via), di un anniversario di matrimonio, di un fidanzamento ufficiale o della nascita di un bambino, le persone non hanno avuto la possibilità di festeggiare degnamente questi eventi.

 

Sarà quindi verosimile che cercheranno di recuperare le mancate celebrazioni coccolandosi (magari partendo per un bel viaggio!).

 

Potresti, per esempio, creare delle campagne proponendo come regalo un soggiorno presso il tuo appartamento agli amici o parenti più stretti di chi non ha potuto festeggiare oppure potresti promuoverti proprio sui “protagonisti” di questi eventi, proponendo loro di recuperare il mancato festeggiamento regalandosi un viaggio meraviglioso.

 

Dove promuoversi

Come per gli altri, Facebook ed Instagram sono la scelta migliore visto che offrono una meravigliosa funzionalità che ti permette di targettizzare tutti coloro che hanno festeggiato (o che devono festeggiare) un evento importante.

 

 

Cosa fare adesso?

Ora che ti abbiamo dato un’infarinatura generale su quali possono essere le demografiche da targettizzare per far tornare i turisti nelle tue strutture, potresti domandarti cosa devi fare adesso.

 

Se hai un social media manager o una web agency che ti seguiva già da prima per quanto riguarda la tua comunicazione e promozione sui social, il nostro suggerimento è di andare a parlare con queste figure e pensare insieme alla strategia e gli obbiettivi da perseguire.

 

Se invece non hai mai fatto promozione sui social o hai un budget estremamente contenuto da dedicare a questo tipo di attività, allora non disperare perché sarà facile seguirla direttamente in prima persona.

 

“Ma come faccio? Non so nemmeno da dove partire

per creare una campagna su Facebook o su Instagram!”

 

Non ti preoccupare, abbiamo già creato un webinar che ti spiega esattamente come creare la tua prima campagna su Facebook e a breve pubblicheremo anche un video specifico che ti farà vedere come costruire le sponsorizzate che ti abbiamo presentato in questo articolo!

 

L’unico problema è che non sono risorse accessibili a tutti…

 

Infatti le abbiamo riservate a chi deciderà di iscriversi alla mailing list “Misure Anticrisi per il settore degli affitti brevi” che abbiamo appositamente ideato per aiutare chi lavora in questo settore a ripartire non appena si potrà ricominciare a viaggiare.

 

È GRATIS ed è piena zeppa di informazioni utili ed immediatamente implementabili!

 

Iscriviti ora cliccando sul tasto che trovi qui sotto!

Buon lavoro da Welcomeasy

Condividi